VOLEVO ESSERE NESSUNO - DIRITTO ALL'OBLIO WEB REPUTATION FAKE NEWS LA MIA BATTAGLIA PE CAMBIARE di TREVISAN ENEA ANGELO

9788891827722

VOLEVO ESSERE NESSUNO - DIRITTO ALL'OBLIO WEB REPUTATION FAKE NEWS LA MIA BATTAGLIA PE CAMBIARE di TREVISAN ENEA ANGELO

16,90 €
Attualmente non disponibile
Normalmente procurabile in 5 giorni lavorativi
Quantità

Ean 9788891827722
TitoloVOLEVO ESSERE NESSUNO - DIRITTO ALL'OBLIO WEB REPUTATION FAKE NEWS LA MIA BATTAGLIA PE CAMBIARE
AutoreTREVISAN ENEA ANGELO
EditoreMONDADORI ELECTA
Data pubblicazione21/01/2020
Che cosa facciamo, oggi, quando conosciamo una persona nuova, sul lavoro o nella vita quotidiana? Quasi sempre digitiamo il suo nome su Google, 'onnipotente Leviatano' dei giorni nostri, alla ricerca di informazioni e curiosità. Ma se il primo link che compare riporta una notizia spiacevole, che getta ombre sul suo conto, chi di noi è disposto a scorrere fino alla quinta pagina, per scoprire che si tratta di una fake news? La brutalità della disinformazione può trasformare la vita di una persona innocente in un calvario. E alla quinta pagina, di solito, ci si arriva solo se si è proprio quella persona. L'imprenditore italiano Enea Angelo Trevisan ha vissuto questo calvario, ma è riuscito a trasformare la sua sventura nell'idea di Ealixir, un'azienda nel campo del diritto all'oblio applicato al Web. La sua storia umana e professionale, qui narrata in prima persona con Francesco Francio Mazza, dimostra che grazie alla 'superficialità positiva' e alla voglia di rischiare dopo aver toccato il fondo è possibile rialzarsi, per arrivare fino in vetta. Ma la storia di Trevisan pone anche domande di straordinaria attualità sul nostro presente: come conciliare diritti dell'individuo e libertà di stampa, web reputation e presunzione d'innocenza? Lungo i tortuosi sentieri che si snodano tra link, pagine web e social network, l'immagine pubblica e quella privata collidono in una terza rappresentazione di noi stessi che spesso non ci appartiene e in cui fatichiamo a riconoscerci. Oggi più che mai, in un mondo in cui la reputazione personale è sempre più importante - e sempre più fragile -, 'voler essere nessuno' è un diritto da rivendicare con forza.