STRAVINSKIJ - NUOVA EDIZIONE CON IL CARTEGGIO STRAVINSKIJ VLAD di VLAD ROMAN

STRAVINSKIJ - NUOVA EDIZIONE CON IL CARTEGGIO STRAVINSKIJ VLAD di VLAD ROMAN

STRAVINSKIJ - NUOVA EDIZIONE CON IL CARTEGGIO STRAVINSKIJ VLAD di VLAD ROMAN

42,00 €
Disponibile
Quantità



Ean 9788842829942
TitoloSTRAVINSKIJ - NUOVA EDIZIONE CON IL CARTEGGIO STRAVINSKIJ VLAD
AutoreVLAD ROMAN
EditoreIL SAGGIATORE
CollanaLA CULTURA
Data pubblicazione02/09/2021
Igor' Stravinskij: forse il musicista più discusso del Novecento, nel bene e nel male sicuramente il più conosciuto. Antiromantico, neoclassico, rivoluzionario e, per alcuni, persino reazionario dalla musica folclorica a quella sacra, da quella per il balletto al recupero della musica antica e all'incursione nella dodecafonia, la complessità della sua opera ha attraversato Russia, Europa e Nord America, generando le reazioni più diverse. Fra i critici più influenti del nostro paese, Roman Vlad ha rivestito un ruolo cruciale nell'interpretazione di Stravinskij. Apparso per la prima volta nel 1958, il suo Stravinskij è diventato un work in progress dalla durata trentennale forse lo studio dell'opera del musicista più importante e completo che gli sia stato dedicato quando questi era ancora in vita e che - vista la prolificità di Stravinskij nei suoi anni più tardi - ha voluto accompagnarne l'evoluzione compositiva fino agli ultimi lavori. Dal taglio storico e volutamente divulgativo, il libro è una «grande narrazione», frutto di una profonda conoscenza delle partiture e di uno scambio intellettuale con il loro autore lungo decenni - testimoniato dal carteggio inedito riportato in questa nuova edizione -, che tuttavia non ha minato l'indipendenza di giudizio critico. Vlad parte per il suo excursus stravinskiano dagli esordi e dalla mitica stagione dei Balletti russi, con L'uccello di fuoco, Petruska e la Sagra della primavera, si sofferma poi sulla musica del periodo neoclassico, culminato con La carriera di un libertino, per concludere con i Requiem Canticles, confermando quel desiderio di musica assoluta che mai abbandonò «l'inattuale compositore à la page il quale, oltre ogni moda, mirava ai valori eterni». A sessant'anni dalla sua prima pubblicazione Stravinskij è ancora un caposaldo della critica stravinskiana e conserva tutta la sua modernità. Comprendere Stravinskij significa comprendere lo spirito artistico che ha percorso il Novecento e i venti che lo hanno scosso significa ambire, ancora oggi e sempre, a «incarnare il nostro tempo e trascenderlo».