NELLO SPECCHIO DELL'UCRAINA - LETTERA A UN AMICO SULLA LIBERTA' E LA PACE, SULLA COLLOCAZIONE di MARAN ALESSANDRO

9788869580468

NELLO SPECCHIO DELL'UCRAINA - LETTERA A UN AMICO SULLA LIBERTA' E LA PACE, SULLA COLLOCAZIONE di MARAN ALESSANDRO

16,00 €
Disponibile
Quantità

Ean 9788869580468
TitoloNELLO SPECCHIO DELL'UCRAINA - LETTERA A UN AMICO SULLA LIBERTA' E LA PACE, SULLA COLLOCAZIONE
AutoreMARAN ALESSANDRO
EditoreNUOVADIMENSIONE
CollanaFRECCE
Data pubblicazione30/09/2022
Tra i paesi europei, l'Italia è quello che attribuisce più responsabilità all'Ucraina per la guerra e la mancata pace. Ma cos'è che ha trasformato l'Italia in un paese che si beve ogni fandonia del Cremlino? La guerra di Putin all'Ucraina e all'ordine mondiale liberale, la collocazione internazionale dell'Italia, la sua politica estera e gli italiani raccontati a un amico. Se la propaganda russa è riuscita a far breccia è anche conseguenza del disinteresse per la politica internazionale dei media, della politica e, in genere, dell'opinione pubblica. Non vogliamo la pace, vogliamo essere lasciati in pace. Perché siamo arrivati a considerare la pace, la sicurezza, la democrazia, il benessere come cose naturali, scontate: la conseguenza, ovvia, dell'evoluzione del genere umano. Abbiamo dimenticato quanto sia costata l'affermazione dell'ordine liberale internazionale, i mali che ci ha risparmiato. Quella di Putin non è una guerra (solo) all'Ucraina che vuole diventare una democrazia europea integrata nelle istituzioni occidentali: è una guerra contro l'ordine mondiale creato nel secondo dopoguerra. L'obiettivo di Mosca (e di Pechino) è ride?nire l'equilibrio tra gli attori. Ma gli esseri umani non sono marionette nelle mani dei potenti. E di fronte all'aggressione di Putin, gli ucraini hanno scoperto di essere pronti a combattere per un principio, per l'idea che tocca a loro scegliere il proprio destino. Spetta a noi ora decidere se vogliamo continuare ad aiutarli e, insieme, se vogliamo difendere quel mondo occidentale di cui facciamo parte.